Logo Cornettificio Fiorito cerca nel sito

Non usiamo coloranti né conservanti

Non usiamo grassi idrogenati e O.G.M.

Non usiamo monodigliceridi degli acidi grassi

Usiamo confetture di frutta con il 62% di frutta

Usiamo latte intero “alta qualità”

Usiamo solo il burro della tradizione

Usiamo uova fresche di cat. A omogeneizzate e pastorizzate

Usiamo farina tipo “00” con macinatura tradizionale

Usiamo lo zucchero bianco ricavato dalla barbabietola

Lavoriamo con l' “ECCELLENZA ARTIGIANA”

Nel mondo del cornetto da oltre 20 anni

 


Prodotti della linea rustici del cornettificio Fiorito → Hot dog

Caricamento in corso...

Loading

Clicca per visualizzare le foto dei nostri hot dog


Hot dog

Hot dog con ketchup e senape

Hot dog con ketchup e senape

L'hot dog è un panino farcito con un würstel, spesso condito con ketchup, maionese o senape e talvolta accompagnato da verdure (per esempio crauti).
Per realizzarlo si usa normalmente un pane morbido di forma oblunga, tagliato a metà come per i sandwich. Esistono anche speciali macchine cuoci hot dog che scaldano il pane e praticano un foro di forma appropriata per contenere il würstel, che quindi può essere inserito nel pane senza che sia necessario tagliarlo. Estremamente popolare negli Stati Uniti (dove viene spesso venduto per le strade, negli stadi e altre forme ambulanti), l'hot dog è diffuso in gran parte del mondo (inclusa l'Italia) e in molti luoghi rappresenta uno dei tipi di fast food più comuni.
Spesso l'hot dog viene accostato all'hamburger, un altro tipo di panino molto popolare negli Stati Uniti e diffuso in tutto il mondo, con proprietà alimentari simili.

 

Origini del nome

Ci sono 4 diverse versioni che spiegano l'origine del termine "hot dog":

  • Dog è la parola inglese usata per identificare non solo il "cane", ma anche il "dente di arresto", altresì detto "briglia" o "grappa" e, più specificamente nel caso degli hot dog, questi ricordano le briglie (lunghe circa 15 cm) usate un tempo dai ferrovieri per bloccare le rotaie alle traversine di legno.
  • Il termine fu coniato da un venditore allo stadio nel 1867 che non riusciva a vendere i suoi würstel, si inventò la storia che questi erano salsicce di cane, e se ne andava in giro gridando "chi vuole le mie salsicce di cane?", riuscendo così a far alzare le sue vendite. Poco dopo anche gli altri venditori di würstel lo imitarono, ma nell'abbreviare il suo slogan, urlavano "cane caldo!" (hot dog).
  • Quando, all'inizio del XX secolo, i New York Giants disputavano le loro partite di football, lo statunitense Henry M. Stevens pensò di distribuire tra le folle presenti allo stadio i dachshund sausages. Il nome hot dog venne dato a questi panini dal disegnatore di vignette sportive P.A. Dorgan. Egli raffigurò un panino con dentro un bassotto, associando il würstel a questo cane, che era anch'esso lungo e tedesco e dato che i venditori chiamavano la gente dicendo "get your dachshund sausages while they're red hot" cioè "prendi la tua salsiccia mentre è ancora calda", da lì prese il nomignolo equivoco hot-dog.
  • è nato per caso all'inizio nel 1860 si chiamava "Dachshund sausages" cioè salsicce bassotto per via della forma.
 

Record

  • Soprattutto negli Stati Uniti si tengono delle gare annuali a "chi mangia più hot dog", gare a cui tutti possono partecipare. Vince chi mangia più hot dog allo scadere del tempo (solitamente 10 minuti a fronte di svariate decine di hot dog ingeriti), unico aiuto fiumi di birra o a volte di Coca-Cola. In questo caso, la salsiccia generalmente viene preparata senza contorni.
  • Il 2 luglio 2003, a Chicago, venne preparato un hot dog di lunghezza eccezionale: misurava quasi 5 metri.
Sito compatibile con: Internet Explorer 10, Google Chrome 25.0, Mozilla 19.0, Safari 5.1, Opera 12.14